Guide e suggerimenti

Quanto valgono i miei oggetti e accessori di moda vintage?

Scritto da Tom Flanagan e Stefania Jesi | 17 marzo 2021


Il mondo si interessa sempre di più ad un approccio più rispettoso dell’ambiente e l’industria della moda gioca un ruolo chiave nella questione della sostenibilità a livello globale. Di conseguenza, la moda vintage — cioè l’abbigliamento, gli accessori e le scarpe di seconda mano distintivi di una precisa epoca — è diventata un tema piuttosto caldo, specialmente in alcuni mercati. Se sei pronto a iniziare ad acquistare o vendere vintage, è importante sapere cosa cercare e cosa rende un oggetto prezioso, specialmente in un contesto di compravendita online. L’esperta di moda Stefania Jesi spiega come scoprire quanto vale il tuo abbigliamento vintage. 


I miei vestiti sono vintage?


Una regola non scritta dice che un abito è vintage se ha almeno 20 anni e se appartiene a un periodo che va dal 1920 agli anni ‘90, o addirittura fino agli anni 2000. Gli abiti realizzati prima degli anni ‘20, tuttavia, sono destinati principalmente ai musei. Va detto che per “vintage" si intendono anche gli abiti che hanno segnato la storia della moda e quindi rappresentano non solo un periodo, ma anche un’influenza sociale e culturale. Non possiamo dimenticare come la moda abbia accompagnato le rivoluzioni giovanili, il cinema e la musica. Quindi, non si tratta solo dell’età dell’indumento, è anche una questione di unicità e di interesse storico.



Vintage significa catturare lo spirito di un’epoca

Come si identifica la moda vintage?


Per riconoscere un oggetto vintage, bisogna innanzitutto dare un’occhiata alla parte interna. Se si tratta di abbigliamento, è necessario osservare la fodera, le etichette, le cuciture e il tessuto. Più un oggetto è datato, più è importante la fabbricazione. In passato gli abiti erano artigianali e spesso su misura per gli acquirenti. Questo significava che le cuciture erano fatte a mano e non a macchina, le fodere erano attaccate con punti invisibili e c’erano spesso stecche o pesi per assicurare che l’indumento cadesse come voluto dallo stilista.


Per identificare l’abbigliamento vintage, considera la fodera, le etichette, le cuciture e il tessuto 

Dagli anni ‘80 in poi, la moda si è spostata verso la produzione industriale. Per identificare un abito di quegli anni e dei decenni successivi, è necessario assicurarsi che le cuciture siano regolari e le etichette siano cucite dritte. Dettagli come orli e ricami devono essere osservati attentamente per verificare che siano stati realizzati con cura e con tessuti di qualità.


Determinare il valore della moda vintage: grandi firme


La griffe del tuo oggetto vintage è uno degli elementi fondamentali per determinarne il valore. Alcuni dei marchi che hanno influenzato la storia della moda e della cultura con le loro innovazioni sono Chanel, Hermès e Yves Saint Laurent. Un oggetto di una qualunque di queste grandi firme avrà probabilmente un certo valore. 



Alcuni nomi saranno ricercati, specialmente per oggetti in condizioni originali con tutte le etichette

Alcuni esempi di accessori di moda vintage preziosi includono l’abito aragosta (provocatorio) di Elsa Schiaparelli, la borsa Hermes Kelly (status symbol) e la tracolla 2.55 Chanel (pratica e lussuosa). Tutti questi oggetti, all’epoca, hanno rappresentato un’innovazione nel campo della moda.


Impatto storico


Quando si tratta di abbigliamento vintage, è essenziale determinare il periodo storico di appartenenza. Non solo per avere una comprensione dei movimenti culturali e della società che hanno ispirato gli stilisti per le loro creazioni, ma anche per accrescerne il valore. Esempi di alto livello includono pezzi della prima collezione di Christian Dior o un capo di Vivienne Westwood del suo periodo d’oro degli anni ‘70.



Un oggetto che definisce un’epoca è di grande valore

Condizioni e tessuto


Come tutti i loro colleghi, i collezionisti di abbigliamento vintage devono sapere se un capo è intatto o se è stato modificato nel tempo. Per la maggior parte, gli oggetti vintage di qualità erano fatti per durare. Tuttavia, gli amanti del vintage sanno che in passato gli abiti erano estremamente costosi e realizzati con tessuti preziosi. Per questo motivo era normale che venissero riadattati dai sarti in base alla taglia e alle esigenze. Alcuni minimi danni (come lo sbiadirsi del colore o piccole macchie) possono essere accettabili, ma problemi più rilevanti (come strappi e buchi) rischiano di compromettere il valore di qualsiasi oggetto.


La perdita di colore può essere un segno d’usura accettabile, mentre gli strappi possono svalutare un indumento

Quando vuoi vendere online, l’elemento principale è fornire quante più informazioni possibili ad ogni potenziale acquirente. Chi compra online si affida solo alle foto e alla descrizione perché non può toccare il tessuto, provare l’indumento per conoscerne la vestibilità né può valutarne le condizioni. È dovere del venditore presentare fotografie che illustrino pregi e difetti dell’oggetto, nonché descriverlo nel miglior modo possibile per risolvere eventuali difficoltà dovute al canale digitale.


Tendenze


La tendenza più recente è che tutto è di moda, e questo vale anche per il vintage. I look del passato vengono liberamente reinterpretati e mescolati con abiti appena lanciati sulle passerelle e nei negozi. Al giorno d’oggi le persone, soprattutto i giovani, mettono mescolano e abbinano gli stili per rispecchiare la loro personalità, le loro idee, le loro ribellioni e le loro appartenenze senza badare alle antiche regole imposte dalla società. Tenere d’occhio le tendenze attuali ti permetterà di valutare correttamente i tuoi oggetti. In questo momento, si vedono in giro tanti pantaloni svasati in stile anni ‘70, velluto a coste e stampe sfacciate.



Tieni d’occhio le tendenze e la cultura pop che hanno una grande influenza sulla richiesta di oggetti vintage

Perché investire in moda vintage?

 

Investire nella moda non è mai stato così redditizio. Un perfetto esempio di questa tendenza è rappresentato dalle borse Hermès. Gli accessori Hermès sono tra i più ambiti dai consumatori e dai collezionisti. Il valore che il marchio raggiunge nel campo degli investimenti a lungo termine è in costante aumento. Nel 2020 il valore di una borsa della maison è cresciuto del 13%, superando di gran lunga il 6% dei francobolli vintage e il 5% dell’arte.


____________________

Per gli amanti del vintage: non perderti le nostre aste di abbigliamento vintage o attuale, oppure registrati come venditore e inizia subito a vendere.


Scopri altra moda | abbigliamento


Potrebbero interessarti anche:


La crescente richiesta di moda vintage e la rinascita dell’abbigliamento da uomo

Il feticcio preferito della moda: l’evoluzione della pelle

Come individuare una borsa Chanel falsa

Crea il tuo account Catawiki gratuito

Ogni settimana ti stupiremo con una nuova selezione di oggetti speciali in offerta all’asta! Registrati oggi su Catawiki ed esplora le aste settimanali supervisionate dal nostro team di esperti.

Crea un account
Condividi questo oggetto
Close Created with Sketch.
Non sei ancora registrato?
Creando il tuo account Catawiki gratuito, potrai fare offerte scegliendo tra i nostri 65.000 oggetti speciali all'asta ogni settimana.
Registrati subito