Gli Alter Ego di David Bowie

Durante la sua carriera David Bowie ha cambiato la definizione di auto-invenzione in termini di moda e stile, rendendo difficile per tutti tenere il passo con la sua immagine in continua evoluzione. Le sperimentazioni audaci e drastiche dell'artista con i colori, i capelli, il trucco e i costumi gli hanno permesso di esprimere i suoi stati emotivi e psicologici attraverso diversi personaggi alter ego. Dai capelli rosso fuoco e le sopracciglia sbiancate al taglio mullet arancione e i costumi così stretti, che poche persone avrebbero il coraggio di indossarli, le dichiarazioni di moda di David Bowie ispirano le persone a esprimere liberamente la propria individualità fino ai nostri giorni. Ecco alcuni dei personaggi più rappresentativi dell'artista.

1. Ziggy Stardust

Ziggy Stardust è il primo e più famoso personaggio di David Bowie, creato con l'uscita del suo quinto album "The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars", uscito nel 1972. Ziggy Stardust è una glam rock star aliena nel ruolo di un messaggero per i giovani della Terra. Le caratteristiche più riconoscibili di questo personaggio sono i capelli rosso fiammante, moon boot, orecchini, una benda sull'occhio e make-up viso color oro.

Credit photo: Courtesy of the Museum of Contemporary Art Chicago

2. Alladin Sane

Una continuazione di Ziggy Stardust, Alladin Sane è il successivo alter ego di David Bowie, che si trova sulla copertina del suo sesto album in studio con lo stesso nome. L'iconico fulmine rosso-blu in rilievo sul volto di Bowie è un costume di Halloween molto popolare.

Bowie è stato ispirato a scrivere questo album dopo il suo tour negli Stati Uniti nel 1972, che è anche il motivo per cui egli spiega questo personaggio come "Ziggy va in America". Egli ha anche detto agli amici che Alladin Sane è stato ispirato da suo fratello Terry, a cui fu diagnosticata la schizofrenia, da qui il gioco di parole nel nome del personaggio - "A lad insane - Un ragazzo folle".

Credit photo: Brian Duffy / David Bowie Archive

3. Il Duca Bianco

L'incarnazione di questo alter ego è avvenuta durante gli anni bui di David Bowie, quando era alle prese con la tossicodipendenza e lo stress. Questo alter ego ritrae un uomo tormentato, che canta di romanticismo, ma è del tutto insensibile ai sentimenti. Il Duca aveva i capelli biondo platino e di solito era vestito con una camicia bianca, pantaloni neri e un gilet. Quando parlava dei suoi album durante quel periodo, Bowie diceva che sembravano come "un pezzo di lavoro di una persona completamente diversa".

Credit photo: Jorden Angel / Redferns / Getty Images

4. Il Re Goblin

Parallelamente alla sua carriera musicale, David Bowie ha recitato alcuni ruoli come attore nel corso degli anni, ma il più memorabile rimane il personaggio di Jareth, il Re Goblin nel fantasy epico "Labyrinth" del 1986. In effetti, è difficile dimenticare quel look.

Credit photo: Tristar/Everett/Rex/Shutterstock

Nelle nostre aste di dischi mettiamo all'asta dischi rari ogni settimana, compresi quelli di David Bowie. Scopri cosa abbiamo all'asta questa settimana.

×

Welcome back! Whilst you were away we added the functionality to view auctions and bid in pounds.