Storia

La storia di Tiffany in tre gioielli

Scritto da Beulah | 11 settembre 2019

Tiffany & Co. compie 182 anni e ci sentiamo nostalgici. Che tu abbia un anello di fidanzamento con diamanti gialli, una classica collana Open Heart o una creazione speciale della collezione Tiffany-T, puoi star certo che ogni gioiello nasconde una storia affascinante.

Gli inizi e un anello di diamanti gialli

Charles Tiffany fondò Tiffany & Co. nel 1837 come venditore di beni di lusso e cancelleria, sebbene molte delle pratiche che hanno contraddistinto Tiffany nei suoi primi anni siano ben lontane da ciò che oggi associamo al “lusso”: gli acquirenti del negozio principale di Tiffany dovevano pagare in contanti (mentre all’epoca lo standard era acquistare gioielli a credito), i prezzi venivano comunicati in anticipo (per evitare trattative) e la società aveva un catalogo (“The Blue Book”). Tiffany & Co. probabilmente non raggiunse lo status di marchio di lusso fino al 1878, quando Charles Tiffany acquistò il Diamante Giallo Tiffany.

Essendo uno dei diamanti più grandi mai scoperti, l’acquisto del Diamante Giallo Tiffany consolidò la reputazione di Charles Tiffany come conoscitore di pietre preziose. Il diamante era così brillante che il gemmologo di Tiffany, George Frederick Kunz, lo studiò per oltre un anno prima di iniziare a tagliare. Il risultato finale fu un taglio a cuscino di 128,54 carati. Oltre a tutto ciò, per aggiungere glamour al glamour, il diamante è stato indossato solo da tre donne: La signora E. Sheldon Whitehouse, Audrey Hepburn e Lady Gaga.

Oggi, non importa quale negozio Tiffany tu possa visitare – da Parigi all’Isola Paradiso – probabilmente vedrai una serie di anelli di diamanti gialli. Queste insolite pietre preziose hanno contribuito a portare Tiffany & Co. sulla strada del successo e fanno parte dell’eredità senza tempo del marchio.

La maturità e la collana Open Heart

Negli anni ‘70 Tiffany & Co. era già uno dei marchi di lusso di alta gamma negli Stati Uniti. Probabilmente fu solo con l’arrivo di Elsa Peretti, che disegnò la collana Open Heart, che Tiffany divenne davvero uno dei protagonisti dell’epoca. I disegni di Peretti, soprattutto la collana Open Heart, sono spesso descritti con termini leggermente coloriti come fluidi, voluttuosi e seducenti. Anche se non c’è dubbio che siano tutti aggettivi calzanti, si trattava anche di oggetti innovativi ed estremamente commerciali. 

La collana Open Heart di Tiffany – una fluida sagoma argentata di un cuore, coronata da un piccolo diamante e sospesa ad una sottile catenina d’argento – è ormai diventata una presenza familiare nelle grandi occasioni e nella vita di tutti i giorni. Quando Peretti disegnò la prima collana Open Heart, questa divenne quasi subito il dono perfetto per le feste di compleanno per i 16, 18 e 21 anni, oltre che un popolare regalo di laurea.

I gioielli sono sempre stati regali ideali per i momenti importanti. Tiffany, tuttavia, ha fatto un ulteriore passo avanti rielaborando i motivi classici dei gioielli per ogni nuova generazione. Peretti stabilì lo standard con la sua collana Open Heart, ma ci sarebbe voluto qualcosa di ancor più innovativo perché Tiffany & Co. potesse ottenere un posto d’onore nel panorama della gioielleria del XXI secolo.

Il marketing del XXI secolo e il braccialetto Tiffany T

La collezione Tiffany T attinge ad una lunga tradizione di gesti teatrali di Tiffany & Co. Charles Tiffany si era fatto pubblicità fin dagli albori dell’azienda, attraverso l’acquisto del Diamante Giallo Tiffany e un acquisto di alto profilo dei gioielli della corona francese. A metà del XX secolo il marchio collaborò con Andy Warhol e disegnò porcellane per la First Lady (Lady Bird Johnson). E, naturalmente, le famose scatole blu Tiffany divennero ben presto riconoscibili e desiderabili.

Tiffany & Co. lanciò una serie di cause legali alla fine degli anni ‘90, volte a proteggere i suoi design distintivi e la sua tavolozza di colori. Tiffany brevettò anche il Blu Tiffany e la società accusò eBay di vendere prodotti Tiffany contraffatti (il caso fu respinto, due volte). L’azione scatenò una discussione più approfondita sulla natura del diritto d’autore nell’era digitale. Il fatto di indossare un autentico oggetto Tiffany divenne un punto d’orgoglio per i fan del marchio. In più, tutte le chiacchiere online non furono esattamente dannose per le vendite di Tiffany.

L’arrivo del XXI secolo: I gioielli Tiffany T di Francesca Amfitheatrof costituiscono la collezione “instagrammabile” per eccellenza. Lanciata nel 2014, la collezione è disponibile in colori che si sposano perfettamente con i filtri, come il rosa, l’oro bianco e il turchese Tiffany. È stata definita “ingegneria della moda”, un nuovo tipo di gioielli per un nuovo tipo di pubblico.

____________________

Dai un’occhiata alla nostra ultima asta di gioielli di design Tiffany & Co. oppure registrati come venditore su Catawiki.


Scopri altri gioielli di design Tiffany & Co. | gioielli vintage

Potrebbero interessarti anche:

Come prenderti cura dei tuoi gioielli

7 consigli per aspiranti collezionisti di gioielli antichi

Uomini, è tempo di iniziare a indossare gioielli

Crea il tuo account Catawiki gratuito

Ogni settimana ti stupiremo con una nuova selezione di oggetti speciali in offerta all’asta! Registrati oggi su Catawiki ed esplora le aste settimanali supervisionate dal nostro team di esperti.

Crea un account
Condividi questo oggetto
Close Created with Sketch.
Non sei ancora registrato?
Creando il tuo account Catawiki gratuito, potrai fare offerte scegliendo tra i nostri 65.000 oggetti speciali all'asta ogni settimana.
Registrati subito