Ispirazione

L’evoluzione della distruzione delle chitarre

Scritto da Simone | 21 maggio 2019

Esiste qualcosa di più rock ‘n’ roll che spaccare violentemente una chitarra a pezzi come chiusura di un concerto letteralmente “col botto”? È sicuramente una tradizione e spesso crea momenti iconici che vivono nel ricordo per sempre, specialmente se catturati su pellicola. Ma come ha preso piede questa tendenza? L’esperto di chitarre, Alex Becker, ci racconta le sue ricerche.

«La storia del fracassare le chitarre ha inizio, ovviamente, con Pete Townshend, il chitarrista e distruttore mondiale di chitarre dei The Who», ci dice Alex. «La prima volta che ruppe una chitarra sul palco, attorno agli anni ‘60, fu un incidente. Lavorando su un palco con soffitto basso, ruppe la paletta della sua Rickenbacker e decise di proseguire con la distruzione. La risposta della folla alle sue capacità di distruzione della chitarra lo portarono ad iniziare a fracassare la sua sei corde in quasi ogni spettacolo.» Il suo felice incidente ispirò molti musicisti negli anni successivi a fare lo stesso.

Townshend potrebbe essere il più conosciuto per quanto riguarda il fracassare le chitarre, ma Jerry Lee Lewis è ampiamente considerato il primo musicista rock ad aver demolito uno strumento durante una performance dal vivo. Lewis avrebbe dato fuoco a numerosi pianoforti, anche se c’è un certo dibattito sull’eventualità che ciò sia effettivamente accaduto. Lewis stesso ha negato e confermato la storia nel corso della sua carriera.

In un’intervista con Rolling Stone nel 1979, Lewis disse che l’aveva fatto una sola volta e che “era stato costretto a farlo”. Dovette esibirsi prima di Chuck Berry, anche se lui stesso doveva essere il protagonista dello spettacolo. Quindi portò con sé una bottiglia piena di benzina e diede fuoco al pianoforte, opportunamente, proprio in mezzo a grandi vampate di fuoco. Allontanandosi dal pianoforte in fiamme, Lewis fece un cenno a Berry e disse: “Tocca a te”.

Lewis non fu l’ultimo ad appiccare un incendio. Uno dei momenti più iconici nella storia della distruzione di chitarre appartiene senza dubbio a Jimi Hendrix, che sappiamo essere un fatto realmente accaduto in quanto interamente registrato su pellicola. Al Monterey Pop Festival del 1967, versò del combustibile sul suo strumento e poi distrusse lo strumento in fiamme sul palco.

«Alcuni, come Kurt Cobain dei Nirvana, elevarono la distruzione di chitarre quasi ad una forma d’arte. Cobain era un noto utilizzatore di chitarre a buon mercato di tutti i tipi e lasciò dietro di sé una scia di strumenti distrutti lunga chilometri.»

Ma perché così tante chitarre devono andare incontro a questa tragica dipartita? Alex ha la risposta: «A volte c’era una sorta di dichiarazione politica o filosofica dietro il gesto, ma il più delle volte faceva semplicemente parte della performance: qualcosa di scioccante e memorabile con cui chiudere lo spettacolo. Altri, invece, distruggono una chitarra che amano in un momento di rabbia.»

Un esempio è Billie Joe Armstrong dei Green Day, che si trovava nel bel mezzo di una ricaduta da tossicodipendenza durante uno spettacolo al Festival iHeartRadio nel 2012. Infastidito dai vincoli di tempo del festival, terminò presto la famosa canzone dei Green Day “Basket Case” del 1994 e frantumò la sua chitarra in segno di protesta.

Qualcosa di simile è successo alla chitarra attualmente all’asta su Catawiki. «In un momento di rabbia e collera durante il tour di Marilyn Manson del 2008, una Gibson Les Paul ha incontrato la sua tragica fine nelle mani di Rob Holliday, il chitarrista di Marilyn Manson. «Siamo davvero felici di poter offrire questo tesoro della musica rock moderna nella nostra asta di chitarre esclusive di questa settimana. Le chitarre distrutte dalle rockstar sono molto ricercate.»

Scopri altre chitarre | musica | strumenti

Potresti trovare interessanti anche questi articoli:

Crea il tuo account Catawiki gratuito

Ogni settimana ti stupiremo con una nuova selezione di oggetti speciali in offerta all’asta! Registrati oggi su Catawiki ed esplora le aste settimanali supervisionate dal nostro team di esperti.

Crea un account
Condividi questo oggetto
Close Created with Sketch.
Non sei ancora registrato?
Creando il tuo account Catawiki gratuito, potrai fare offerte scegliendo tra i nostri 65.000 oggetti speciali all'asta ogni settimana.
Registrati subito