Notizia

7 consigli per aspiranti collezionisti di gioielli antichi

Scritto da Peter Reynaers il 15 febbraio 2019

Se il termine “gioielli antichi” ti fa pensare a oggetti superbi con prezzi astronomici, probabilmente sarai piacevolmente sorpreso. Nonostante la grande richiesta e le associazioni glamour, la maggior parte dei gioielli antichi sono in realtà molto accessibili, motivo per cui abbiamo chiesto all’esperto Peter Reynaers di indicare i suoi migliori consigli per gli aspiranti collezionisti di gioielli antichi.

1. Le collane di perline sono un buon punto di partenza

Perline incise come quelle della collana sottostante sono una sorta di arte da indossare e rappresentano un bellissimo modo per iniziare la tua collezione di gioielli antichi. Queste collane possono sembrare moderne, ma erano beni preziosi nell’antichità e sono anche sorprendentemente accessibili, vendute regolarmente all’asta per meno di 300 € e mai oltre i 500 €.



Collana con perle di corniola incisa dell’Asia occidentale, tardo III millennio - inizi del II millennio a.e.v. circa


2. Tieni d’occhio gli oggetti speciali di design moderno

Mentre decidi se vuoi impegnarti in una collezione completa, puoi rilassarti cercando pezzi di design moderno che si integrano perfettamente con il tuo guardaroba. Gli orecchini bizantini d’oro con la loro forma a mezzaluna traforata sono una componente regolare delle aste di gioielli antichi e l’anello in filo d’oro del primo Medioevo raffigurato qui sotto può sembrare moderno, ma in realtà porta con sé circa 1300 anni di storia.



Anello in filo merovingio con cabochon di granato, VI - VII secolo e.v.


3. Il contesto ti aiuta nella scelta degli oggetti giusti

Nel mondo antico in tutto il Mediterraneo, nelle culture del Vicino Oriente e dell’Egitto, l’oro e l’argento erano molto apprezzati ed erano anche simboli di lusso e di status sociale. Per questo motivo alcuni dei più importanti e preziosi gioielli antichi sono stati fusi per i loro materiali. L’argento era estremamente raro nell’antico Egitto e veniva apprezzato anche più dell’oro. L’oro usato dagli antichi ha una caratura molto alta, per lo più 24 carati, puro al 93% o addirittura con una purezza superiore. Questa purezza gli conferisce una calda tonalità dorata e una “pelle” o consistenza molto bella che non si trova in genere nei nuovi gioielli.


Bracciale realizzato con antiche perline di maiolica egiziana

Alcuni collezionisti considerano le collane di perline più stabili di altri materiali, anche se la composizione di tali oggetti è incerta in caso siano stati recentemente restaurati. Tieni presente che non potrai mai stabilire se un gruppo di perline di lapislazzuli segue un disegno tradizionale. Gli antichi affreschi e dipinti su vasi ci raccontano le mode di quei tempi, ma è impossibile essere precisi sul modo in cui le perline venivano indossate in origine.

4. Rispetta l’età e le limitazioni degli oggetti

La natura delicata dell’oro antico richiede che questi oggetti siano maneggiati con delicatezza, soprattutto quando vengono indossati. L’anello romano d’oro qui sotto è un esempio di quanto possano essere delicati questi pezzi. Questo oro è molto morbido, il che significa che non può essere risistemata una pietra antica in una montatura d’oro antico. Se sei un collezionista che desidera una pietra antica in una bella montatura d’oro, allora è meglio considerare una base d’oro moderno.



Antico anello romano in oro con intaglio in diaspro di Serapide, I secolo e.v. circa

Gli orecchini antichi possono essere tutti indossati, ma nella maggior parte dei casi è consigliabile aggiungere perni o ganci in oro moderni. Alcuni possono essere indossati così come sono, altri hanno perso il pezzo da applicare all’orecchio. È bene far aggiungere elementi moderni da un gioielliere poiché l’oro antico ha una natura fragile, in questo modo si può ridurre la sollecitazione su queste parti del gioiello consumate dal tempo.

5. Assicurati di comprendere i simboli

La maggior parte dei gioielli antichi aveva un uso apotropaico (per allontanare gli influssi maligni) molto specifico e spesso raffigurava un animale molto potente o un essere divino utilizzato per proteggere chi indossava l’oggetto. Una donna con elmo rappresenta solitamente Atena (nota anche come Minerva): dea della Saggezza e della Guerra sia per i Greci che per i Romani, considerata una potentissima protettrice.



Un paio di orecchini moderni, decorati con antichi scarabei egiziani, simbolo di rinascita.

A volte anche gli antichi usavano simboli: i simboli raffiguranti l’occhio di Horus erano particolarmente ricercati per gli antichi Egizi, senza dimenticare il popolare scarabeo che rappresentava la rinascita e la vita eterna. Lo si può vedere negli orecchini illustrati nella foto in alto.

6. Fai attenzione ai diamanti nei gioielli antichi

Un collezionista dovrebbe essere dotato di un sano scetticismo nel considerare bracciali, collane e altri gioielli antichi in oro. I diamanti, ad esempio, erano usati molto raramente nell’antichità e le civiltà che li utilizzano (come i Romani) usavano pietre grezze, non tagliate.



Un intaglio in granato (pietra tagliata) di epoca romana con due teste che si intrecciano

La pietra stessa, tuttavia, potrebbe essere stata ampiamente utilizzata per scolpire le belle immagini negli intagli che si trovano nelle nostre aste e nel granato soprastante. I diamanti tagliati e inseriti negli antichi anelli romani sono indizio di un falso. I materiali ampiamente usati erano corniola, prime d’emeraude e lapislazzuli.

7. Considera il collezionismo di gioielli realizzati in elementi antichi

Nelle nostre aste sono presenti anche gioielli realizzati con elementi antichi, abbinati a materiali moderni, come fibbie e ganci per le orecchie. Questi gioielli non sono antichi di per sé, ma includono elementi antichi provenienti da tombe egizie scoperte nel XVIII e XIX secolo.


Collana realizzata con perle di vetro antiche romane e materiali moderni

Al giorno d’oggi queste perline sono rilegate insieme alle perline romane per formare gioielli nuovi con una nota storica. Per questi pezzi ricomposti generalmente non si utilizza l’oro antico, quindi sono più forti e durano più a lungo, il che rende semplice integrarli nella vita quotidiana.

____________________  

Scopri di più gioielli antichi | accessori di moda | archeologia per nuovi collezionisti


Potresti trovare interessanti anche questi articoli:

I consigli dell’esperto su come pulire i gioielli in argento

Come i gioielli Tiffany & Co hanno cambiato il mondo

Come determinare il valore dei tuoi cristalli Swarovski

Crea il tuo account Catawiki gratuito

Ogni settimana ti stupiremo con una nuova selezione di oggetti speciali in offerta all’asta! Registrati oggi su Catawiki ed esplora le aste settimanali supervisionate dal nostro team di esperti.

Crea un account
Condividi questo oggetto
Close Created with Sketch.
Non sei ancora registrato?
Creando il tuo account Catawiki gratuito, potrai fare offerte scegliendo tra i nostri 65.000 oggetti speciali all'asta ogni settimana.
Registrati subito