Notizia

L’esperto spiega: Perché le persone collezionano obbligazioni e certificati azionari?

Di Simone | 31 gennaio 2019

Nella nostra rubrica “L’esperto spiega”, consegniamo la metaforica penna ad uno dei nostri esperti affinché tratti di un tema nel suo settore di competenza. In questa edizione, l’esperto di curiosità Roger Schreutelkamp ci parla di scripofilia: lo studio e il collezionismo di certificati azionari e obbligazioni. Quando è nata la scripofilia e perché effettivamente le persone collezionano vecchi certificati azionari? Roger ce lo spiega.

L’inizio della scripofilia

Dicono che l’intermediario finanziario di New York R. M. Smythe ha gettato le basi per la scripofilia già negli anni ‘20, ma ci sono voluti svariati decenni affinché negli anni ‘70 venisse ufficialmente riconosciuto come hobby e costituisce adesso un mercato del collezionismo a livello mondiale con una significativa richiesta di vecchie azioni e obbligazioni.

Perché collezionare obbligazioni e azioni?

Migliaia di collezionisti in tutto il mondo sono alla ricerca di azioni e obbligazioni rare, introvabili e popolari. La scripofilia per loro non è solo un hobby, ma spesso è considerata anche una buona opportunità di investimento o interessante per via della bellezza delle vecchie azioni e obbligazioni, stampate in vari colori con fantasiose illustrazioni e incisioni ornamentali.

Ma oltre agli aspetti decorativi, il criterio principale è sicuramente il significato storico degli antichi certificati azionari. Ogni certificato è un pezzo di storia di un’azienda e della sua attività. Mentre alcune aziende sono diventate grandi successi, altre sono fallite in poco tempo o sono state addirittura al centro di scandali o frodi. Alcune società sono state acquisite e fuse con altre per formare un’azienda più grande – mentre altre industrie hanno avuto successo solo fino a quando non sono state sostituite da nuove tecnologie.

Bisogna considerare anche gli autografi

Ci sono anche alcuni collezionisti di autografi che si possono trovare tra gli appassionati di scripofilia. Alcuni imprenditori, come John D. Rockefeller, hanno fatto una vera fortuna e sono diventati famosi in tutto il mondo, ma anche “grandi personalità”, come Albert Einstein, hanno occasionalmente investito in azioni. C’è una varietà molto interessante di testimoni della storia finanziaria.

Tutto online

Oggi sempre più azioni e obbligazioni sono emesse elettronicamente – in quanto non è più possibile gestire certificati cartacei in un mondo di brokeraggio online e in un ambiente commerciale di sistemi di trading ad alta frequenza. Quindi ecco un’altra ragione per apprezzare quelle piccole opere d’arte del passato.

____________________

Scopri le azioni e obbligazioni che abbiamo all’asta per te questa settimana.

Scopri di più curiosità | azioni e obbligazioni | scripofilia

Potresti trovare interessanti anche questi articoli:



Crea il tuo account Catawiki gratuito

Ogni settimana ti stupiremo con una nuova selezione di oggetti speciali in offerta all’asta! Registrati oggi su Catawiki ed esplora le aste settimanali supervisionate dal nostro team di esperti.

Crea un account
Condividi questo oggetto
Close Created with Sketch.
Non sei ancora registrato?
Creando il tuo account Catawiki gratuito, potrai fare offerte scegliendo tra i nostri 65.000 oggetti speciali all'asta ogni settimana.
Registrati subito