Notizia

Consigli dell’esperto: Anthony Chrisp condivide con noi le migliori opere di street art su cui investire (a parte Banksy)

Di Simone | 3 gennaio 2019

Nella rubrica “I consigli dell’esperto”, cediamo metaforicamente la penna ad uno dei nostri esperti: Questa settimana, Anthony Chrisp condivide con noi qualche nome della street art su cui vale la pena fare un investimento. Certo, le opere di Banksy sono incredibili e risultano sicuramente un solido investimento, ma ormai lo conoscono anche i muri. Ecco quattro artisti ancora tutti da scoprire.



Mr Brainwash

In bilico tra arte e vandalismo, il mondo della street art è spesso avvolto dal mistero. E forse l’esempio più lampante è quando si parla dell’artista francese Mr. Brainwash. Che ti piaccia o meno, le opere di Mr. Brainwash sono un investimento intelligente. Essendo diventato un'icona globale in meno di un decennio, le sue opere d’arte moderna e il suo comportamento eccentrico sembrano intrattenere e far infuriare sia i fan che i critici.

JonOne

JonOne è nato ad Harlem, New York, dove è nata e fiorita la Graffiti Art. Crescendo ad Harlem, il suo primo contatto con i graffiti è avvenuto in tenera età, osservando l’arte e i simboli “esposti” sui vagoni della metropolitana e sulle mura della città. Questo artista ha usato l’energia della città come ispirazione per dipingerla. È ormai lontano dai giorni in cui anche lui utilizzava simboli e sigle, ma ad oggi la sua arte ha ancora forti riferimenti a quell’epoca.

Shepard Fairey (OBEY)

Shepard Fairey ha iniziato la sua campagna “Andre the Giant has a Posse”, fatta di stencil, adesivi e volantini, nel lontano 1989. Nel corso degli anni questa semplice icona si è evoluta in murales, moda e musei. Nel 2008 il suo nome è arrivato sulla bocca di tutti quando ha disegnato il manifesto “Hope” per la vincente campagna presidenziale di Barack Obama. 

SEEN (Richard Mirando)

Richard Mirando in arte SEEN, è uno degli artisti emblematici nel mondo dei graffiti: un’icona vivente. Il lavoro di SEEN è stato descritto nella bibbia dei graffiti “Subway Art” di Martha Cooper e Henry Chalfant. Ha anche avuto un ruolo da protagonista nell’iconico documentario Style Wars, che racconta l’ascesa della subcultura dei graffiti a New York tra la fine degli anni ‘70 e l’inizio degli anni ‘80.

____________________

Puoi trovare queste opere d’arte e tanto altro nelle nostre aste settimanali di street art.

Scopri di più street art | arte moderna | arte contemporanea

Potresti trovare interessanti anche questi articoli: 

Crea il tuo account Catawiki gratuito

Ogni settimana ti stupiremo con una nuova selezione di oggetti speciali in offerta all’asta! Registrati oggi su Catawiki ed esplora le aste settimanali supervisionate dal nostro team di esperti.

Crea un account
Condividi questo oggetto
Close Created with Sketch.
Non sei ancora registrato?
Creando il tuo account Catawiki gratuito, potrai fare offerte scegliendo tra i nostri 65.000 oggetti speciali all'asta ogni settimana.
Registrati subito