Storia

Chi è Banksy, l'artista dei graffiti? L'uomo al di là dei miti e delle voci

Artista di graffiti famoso a livello mondiale, Banksy ha nascosto la sua identità ed è rimasto sconosciuto per tutta la sua carriera. La sua natura riservata e il suo pensiero critico contro il sistema, contro il capitalismo e contro la guerra, definisce Banksy come uno dei nomi più celebrati e riconosciuti nel mondo dell'arte moderna e come un'ombra sempre presente della nostra generazione. Continuate a leggere se volete scoprire quest'uomo misterioso e il suo impatto sulla società moderna.

La nascita di Bansky
Banksy è cresciuto a Bristol, nel Regno Unito, e si suppone sia nato nel 1974. Ha cominciato la sua carriera come artista di graffiti a mano libera fin dalla giovane età, nel 1990. Usava le strade di Bristol come se fossero le sue tele e all'epoca faceva parte di un gruppo che disegnava graffiti chiamato DryBreadZ Crew. In seguito, ha adottato il nome di “Banksy” per mascherare la sua identità agli occhi indiscreti e, essenzialmente, per evitare di essere arrestato per le sue attività artistiche illegali.   


Stencil segreti
L’artista è stato fortemente influenzato dall'artista francese di graffiti Blek le Rat che, come Banksy, usava gli stencil per creare le sue opere. Dopo aver lavorato in gran parte a mano libera, Banksy è passato allo stencil verso la fine del 1900, e sono proprio le sue opere create con questa tecnica ad essere quelle più famose oggi. I temi ricorrenti in tutte le sue opere includono ratti (presumibilmente fanno riferimento all'artista che l’ha influenzato), soldati, bambini, poliziotti e celebrità.


Uno dei motivi principali nella scelta d'utilizzare gli stencil è la riduzione del tempo necessario per creare un lavoro, il che è ovviamente un fattore chiave quando si vuole mantenere l'anonimato. Utilizzando superfici visibili da tutti, da Londra alla Palestina, per ospitare le sue immagini spesso a carattere politico, la promozione e le polemiche intorno alla scoperta di una nuova opera diventano fenomenali, facendo sì che, il più delle volte, la natura illegale dell'atto non venga considerata.


Chi è il vero Banksy?
Banksy ha creato il suo marchio non solo attraverso il suo essere un graffitista, ma anche un pittore, scultore, regista e attivista. Il fatto di incarnare metaforicamente tutti questi personaggi lo ha portato a ricevere un premio nel 2007 per essere stato il più grande artista britannico vivente, anche se, in vero stile Banksy, non si è presentato al ritiro del premio.

Si specula molto sulla sua vera identità, tuttavia ad oggi resta ancora un mistero.


A cavallo tra il diventare di dominio pubblico e mantenere il suo anonimato come ribelle della società, Banksy è forse l’artista più enigmatico nel mondo dell'arte moderna. Con il suo obiettivo finale di rendere l'arte fruibile a tutti, ha dichiarato: "Quando vai in una galleria d'arte sei semplicemente un turista che guarda la bacheca dei trofei di un ristretto numero di milionari."

Anche Catawiki ha l’obiettivo di rendere l’arte più accessibile a tutti, offrendo molte aste di arte settimanali, dove la scelta spazia dal classico alle opere contemporanee di artisti di tutto il mondo. Non solo è possibile fare un'offerta sulle aste, ma potete anche mettere oggetti sulle aste d'arte di Catawiki registrandovi qui.

Crea il tuo account Catawiki gratuito

Ogni settimana ti stupiremo con una nuova selezione di oggetti speciali in offerta all’asta! Registrati oggi su Catawiki ed esplora le aste settimanali supervisionate dal nostro team di esperti.

Crea un account
Condividi questo oggetto
Close Created with Sketch.
Non sei ancora registrato?
Creando il tuo account Catawiki gratuito, potrai fare offerte scegliendo tra i nostri 50.000 oggetti speciali all'asta ogni settimana.
Registrati subito