Alberto Burri - Combustione

Descrizione
Alberto Burri - Combustione
Acquatinta - Firmato a mano - 6/80

Alberto Burri - Combustione
Acquaforte Acquatinta su carta Fabriano
Editore 2RC e Galleria Marlborough, Roma

Rara "COMBUSTIONE” di Alberto Burri pubblicata nel 1965
Proviene da una cartella di 6 acqueforti e acquatinte su carta Fabriano
tiratura limitata in 80 esemplari in numeri arabi e XI in numeri romani
Firma e numerazione a matita dell’artista
Esemplare attuale numerato come: 6/80

Dimensione foglio: 64 x 48 cm
Dimensione lastra: 48 x 37,5 cm
Dimensione con cornice: 68 x 55 cm

Condizioni molto buone, non vi sono difetti visibili

Bibliografia:
Burri Grafica - Opera Completa - Silvana Editoriale

Esposizioni: Santa Barbara 1977-1978; Rom, Firenze 1979; New York 1980; Siena 1981; Amiens, Reggio Calabria 1986; Ludwigshafen, Köln, Roma 1987; Bergamo , Toyama, Osaka, Fukuoka 1989; Atene 1990; Messina 1991; São Paulo 1996; Bolzano 1998; Colonnella 1999; Bellona 2000-2001; Reggio Emilia 2001-2002; Roma, Acqui Terme 2003

Verrà allegata una copia della pubblicazione e il regolare certificato di autenticità della Galleria

Si offre una spedizione protetta, tracciata con corriere espresso DHL, altrimenti c’è la possibilità di ritirare l’opera direttamente in Galleria dopo l’aggiudicazione.


Alberto Burri (1915-1995) è l’artista italiano, insieme a Lucio Fontana, ad aver dato il maggior contributo italiano al panorama artistico internazionale di questo secondo dopoguerra. La sua ricerca artistica è spaziata dalla pittura alla scultura avendo come unico fine l’indagine sulle qualità espressive della materia. Ciò gli fa occupare a pieno titolo un posto di primissimo piano in quella tendenza che viene definita «informale»

Sette i cicli della sua straordinaria creazione: dalle Combustioni (1965) ai Cretti (1971), dai Multiplex (1981) ai Mixoblack (1988), dal Sestante (1989) agli Oro e Nero (1993), i Monotex (1994) ed in fine i Cellotex. Tutti fondamentali per comprendere la vita e il percorso artistico dell’artista della materia, che la maneggia, la cambia, la unisce e fonde. Un percorso mai statico e sempre alla ricerca del nuovo: usa sacchi di iuta, ferri, argilla, legni, plastiche, segatura di legno e colla.
Supera i limiti e confini della materia tra pittura e scultura e crea delle opere uniche che lo rendono oggi uno dei maestri dell’arte informale e astratta più celebri di tutti i tempi. Non un comune artista ma qualcuno che ha lasciato il segno.
Il suo repertorio calcografico, frutto di studio e ricerche che durano per tutta la sua vita, che gli ha permesso di ricevere degni riconoscimenti: dal premio AICA alla Biennale di Venezia (1960) al Premio Marzotto (1964), al Grand Premio della Biennale di San Paolo (1965) al  del Premio Feltrinelli  conferitogli dall’Accademia Nazionale dei Lincei per l’attività di grafica artistica del 1973.

Dettagli lotto
Artista
Alberto Burri
Titolo dell'opera
Combustione
Tecnica
Acquatinta
Firma
Firmato a mano
Anno
1965
Periodo
1960-1969
Edition
6/80
Condizione
Buone condizioni
Dimensioni dell’immagine
64×48 cm
Venduto con cornice
Non sei ancora registrato?
Creando il tuo account Catawiki gratuito, potrai fare offerte scegliendo tra i nostri 50.000 oggetti speciali all'asta ogni settimana.
o Accedi